Come diventare Agente della Polizia Penitenziaria

CONCORSO IN ATTO – 1758 POSTI RUOLO FEMMINILE E MASCHILE – SCAD. DOMANDA 19 MAGGIO 2022

Requisiti —->

Ogni Anno vengono messi a concorso centinaia di posti per Ragazzi e Ragazze, un’occasione unica di intraprendere una carriera di successo che offre soddisfazioni e sicurezza economica. 

Ogni Concorso è diviso in fasi ovvero degli step in cui si affrontano scritti, interrogazioni orali o test di efficienza fisica e psicologica per selezionare coloro che potranno indossare la Divisa.

Le Fasi concorsuali si dividono in varie prove che devono essere superate per procedere a quella successiva:

1. Prova preliminare
2. Prova di efficienza fisica
3. Accertamenti psico-fisici
4. Accertamento attitudinale

Ogni fase presenta delle insidie, è fondamentale arrivare preparati adeguatamente, ogni bando di Concorso apporta delle modifiche alle prove o alle materie del Concorso, perciò occorre una preparazione efficace ed aggiornata. La nostra Scuola da 20 anni, ideata e realizzata da un vero militare di Carriera, offre percorsi di formazione completi, impostati su metodo didattico, simulazioni, orientamento alla vita militare.

Abbiamo una struttura, tra le più grandi e attrezzate in Italia dove vengono seguiti i nostri corsi di preparazione ai concorsi militari.

I nostri Docenti predispongono personalmente il materiale, aggiornandolo ai Bandi, di anno in anno.

Si può seguire l’intero corso o una preparazione per singole fasi (es. la prova preliminare) sia in sede che a distanza.

Una formula di successo, la SOLA ED ORIGINALE del Generale Marino.

 

Cosa fa un agente di Polizia Penitenziaria

I Compiti di un Agente di Polizia Penitenziaria sono molto ampi e di rilievo:

in particolare un Agente svolge principalmente il compito di gestione delle persone sottoposte a provvedimenti di restrizione o limitazione della libertà personale. Espleta inoltre attività di polizia stradale, partecipa al mantenimento dell’ordine pubblico, svolge attività di polizia giudiziaria e pubblica sicurezza anche al di fuori dell’ambiente penitenziario, così come tutte le altre forze di polizia, svolge attività di scorta a tutela di personalità istituzionali (ministro della Giustizia, sottosegretari di Stato) e di magistrati.